La Fondazione

La Fondazione Tommaso Dragotto ha come obiettivo la promozione e valorizzazione della Sicilia attraverso attività culturali ed artistiche che  hanno come scopo attività di utilità sociale, divulgando la cultura e l’etica d’impresa nell’ideale prosecuzione dei valori perseguiti dal fondatore.

Valorizzazione dell’ambiente, formazione dell’imprenditorialità, recupero e tutela dei beni di valore artistico e storico, cultura manageriale, promozione e tutela del territorio sono le attività principali della Fondazione Tommaso Dragotto che inaugura il suo percorso con “Sicily my Life” un prestigioso libro fotografico dove storia della Sicilia e vissuto imprenditoriale trovano espressione in uno straordinario racconto poetico.

Il volume alterna un raro patrimonio fotografico (proveniente dall’archivio storico del fotografo palermitano Nicola Scafidi) ad un testo vibrante di ricordi ed esperienze che ripercorrono un arco di storia dal dopoguerra ai nostri giorni dando vita ad una memoria tanto elegiaca quanto biografica e personale.

“Sicily my Life” è stato premiato presso l’Università di Verona come miglior progetto di produzione comunicativa. Il riconoscimento, sotto l’egida della Presidenza della Repubblica, ne ha sottolineato il valore a livello nazionale.

Dopo la realizzazione del docu-film “Terra Madre”, dedicato alla valorizzazione e alla divulgazione delle risorse turistiche, culturali ed enogastronomiche della Sicilia e affidate alla voce narrante di Giancarlo Giannini,  attualmente la Fondazione si dedica, unitamente ad un pool di associazioni, al recupero della “Pupa del Capo”, – il celebre mosaico liberty sito nello storico mercato di Palermo e famosa icona di identità popolare, – che necessita di urgenti attività di restauro.

A maggio 2017 la Fondazione presenta, in anteprima mondiale al Salone del libro di Torino, il volume “Sicilia, il Grand  Tour” un libro dall’inedito valore artistico alla scoperta dei luoghi iconici dell’isola e della sua storia, contenente 384 dipinti originali ed inediti dell’acquarellista francese di fama internazionale Fabrice Moireau.

Il progetto, durato oltre due anni, ha dato vita non solo ad un prestigioso libro d’arte ma anche ad una mostra ospitata dalla Fondazione Federico II presso la Sala Duca di Montalto a palazzo dei Normanni di Palermo, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana.

La copertina del volume “Sicilia, il Grand Tour” ha avuto il grande riconoscimento di essere  stata adottata quale immagine ufficiale di benvenuto allo scorso G7 di Taormina.

Gli acquerelli originali saranno inoltre i protagonisti di una grande mostra itinerante sia  in Italia all’estero. Prima tappa, dopo Palermo, Roma, presso la prestigiosa Fondazione Terzo Pilastro sita a Palazzo Cipolla. In tale occasione la collezione ha ricevuto la visita ufficiale del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

La mostra sarà programmata a seguire sia a Milano che a Bruxelles.

La Fondazione ha anche partecipato, in qualità di editore, al progetto “DONNA SICILIA, bellezza e nobiltà di una terra antica”, la prima eco–guida alle dimore storiche siciliane nel rispetto della tutela ambientale dell’isola con il noleggio di vetture 100% elettriche, pubblicata ad agosto 2018 .

La Fondazione si occupa, inoltre, di progetti dedicati al sostegno di delicate situazioni che richiedono particolare sensibilità sociale nei confronti delle classi più deboli e disagiate, valutando di volta in volta, i singoli casi più urgenti e prioritari.

A Ottobre 2018 la Fondazione inizia la collaborazione, per l’intera stagione, con il Teatro Massimo di Palermo, struttura tra le maggiori a livello internazionale per importanza ed eccellenza artistica nel mondo della lirica, ed il Teatro Biondo della città, protagonista assoluto nel settore della prosa: un sostegno ai due maggiori pilastri della produzione e diffusione culturale non solo palermitana ma, per rilevanza, di caratura nazionale.

Tra i traguardi conseguiti dalla Fondazione Tommaso Dragotto spicca il contributo dato per il conferimento alla Sicilia del prestigioso riconoscimento di Regione d’Onore 2017 della NIAF,  la National Italian American Foundation la più grande comunità di italo –americani degli Stati Uniti con oltre 1.000.000 di associati.

Comunicazione e Relazioni Esterne:
Giovanna Peri
Telefono : 091.6390305 – 342 8727072
Email giovanna.peri[at]sbc.it